Mario Liguigli – Andare oltre il visibile

08/07/2021 – 31/07/2021

IT

Mostra realizzata per presentare la serie fotografica di Mario Liguigli intitolata Andare oltre il visibile, riunita in un cofanetto in edizione limitata. Inoltre saranno in mostra una selezione di opere della stessa serie, ma di dimensioni più ampie.
Nato a Parigi e trasferitosi in Italia, dove tuttora risiede, Mario Liguigli si è formato presso l’Accademia di Belle Arti di Brera e successivamente al CTC di Milano, dove si specializza come operatore cinetelevisivo. Madrelingua italiano e francese, da subito inizia a collaborare con varie case di produzione in campo pubblicitario, documentaristico e televisivo. Per vent’anni collabora alla trasmissione televisiva NonSoloModa, firmando 621 servizi in giro per il mondo. Dal 2000 si specializza nel settore orologeria, collaborando con brand internazionali, spesso all’estero.
Nelle sue collaborazioni, finalizzate alla realizzazione di immagini o video a scopo promozionale di noti marchi, come nelle proprie opere slegate da collaborazioni, Mario Liguigli conserva uno stile molto personale che lo caratterizza e che nasce da un approccio artistico all’immagine, che unisce alla dimensione narrativa una volontà espressiva di matrice sperimentale, legata principalmente al movimento circolare e alla modulazione della luce, spesso dalla connotazione lunare.
La percezione del tempo, che può essere lineare, circolare o fluido, è il tema principale delle realizzazioni recenti, in cui i soggetti sembrano essere tratti in una dimensione sospesa, roteando intorno al proprio asse come oggetti astrali mossi da forze magnetiche.
Fermato dall’obbiettivo fotografico, il fluire dell’acqua è spesso presente, ritratto da Mario Liguigli nel suo creare riflessi di luce dall’effetto straniante, che nel loro brillare conducono in una dimensione magica, in un altrove senza gravità.
Nella serie Andare oltre il visibile Mario Liguigli sviluppa una sorta di narrazione per immagini in cui la volontà dell’uomo di misurare e controllare il tempo viene traslata in una dimensione mitica in cui il tempo si mostra come un’energia sovrannaturale che non si fa imbrigliare dal pensiero razionale ma fluisce con modalità misteriose. La successione di immagini si pone come un viaggio oltre il visibile, in cui lo spazio tempo si apre a nuovi scenari. L’origine della vita nell’acqua e nelle forme marine è associata da Mario Liguigli all’universo infinito, in un sincronico gioco di corrispondenze tra microcosmo e macrocosmo in cui agiscono misteriose forze magnetiche. Il tempo relativo al mondo esterno si dissolve per aprire lo sguardo interiore, non razionale ma intuitivo, in un tempo personale in cui si è pienamente sè stessi.
L’approccio intimista al tempo che Mario Liguigli esprime nelle proprie opere è sintetizzato dalla frase dello stesso artista: “sono solo un osservatore, un viaggiatore che attraversa per un istante la scala del tempo”.

EN

Exhibition conceived to present Mario Liguigli’s photographic series, entitled Andare oltre il visibile and gathered in a limited edition box. In addition, a selection of works – in a larger format – from the same series will be on display.

Born in Paris, Mario Liguigli moved to Italy, where he currently lives, studied at Brera Academy of Fine Arts and, subsequently, at CTC in Milan, where he specialized as a cinema and television operator. Italian and French native speaker, he very early began to collaborate with many production companies in the advertising, documentary and television fields. For twenty years he has collaborated with the television program NonSoloModa, signing 621 services around the world. Since 2000 he has specialized in the watchmaking sector, collaborating with international brands, often abroad.

In his collaborations, aimed at the realization of promotional pictures or videos for renowned brands, as well as in his personal works untied from this collaborations, Mario Liguigli preserves a very personal style to characterize him, which grew out of an artistic approach to images that connects the narrative dimension to an expressive will of experimental matrix, primarly tied to the circular movement and to the modulation of light, often characterized by a crepuscular connotation.

The perception of time, which can be linear, circular or fluid, is the main theme of his recent production, in which the subjects seem to be caught in a suspended dimension, rotating around their own axis as astral objects moved by magnetic forces.

Crystalized through the photographic lens, the aquatic flow is often present, portrayed by Mario Liguigli in its creation of light reflections with an alienating effect, which with their sparkle lead to a magical dimension, to an elsewhere without gravity.

In the series Andare oltre il visibile Mario Liguigli develops a sort of narrative through images, in which the human will to measure and control time is translated into a mythical dimension where time presents itself as a supernatural energy, escaping any rational thinking and flowing in a mysterious mode. The sequence of images leads to a journey beyond the visible, where a space-time dimension opens up to new landscapes. The origin of life from water and from aquatic forms is associated by Mario Liguigli to the infinite universe, in a synchronic play of correspondences between microcosm and macrocosm, where mysterious and magnetic forces do act. Time related to the external world dissolves to open up to an interior gaze, not rational but intuitive, in a personal time where one is fully oneself.

The intimistic approach to time which Mario Liguigli expresses in his works is summarised in a sentence by the artist himself: “I am just an observer, a traveller who crosses the time scale for an instant”.