PIETRO DI CORRADO

  • Easter Monday, 2020, acrylic on canvas, 30 x 40 cm

Born in 1995, Comiso (Ragusa), IT | Based in Milano, IT


IT

Affascinato dalla storia dell’arte, dell’architettura e del design, ma più generalmente dalle forme in sé che si presentano, l’immaginario di Pietro Di Corrado tenta di costruire una grammatica visiva continua, analizzando le possibili relazioni tra forme apparentemente slegate tra loro per questioni temporali o culturali. Una sorta di rielaborazione e restituzione di tutto ciò che gli è più caro, che sia un manufatto architettonico, un oggetto banale, una vetrina di un negozio, la grafica di un prodotto commerciale, e così via; la sintesi è programmata secondo una certa logica.


ENG

Fascinated by the history of art, architecture, design and more generally by shake themselves, the imaginary of Pietro Di Corrado tries to build a continuous visual grammar, analyzing the possible relationships between shake just apparently disconnected one from the other for temporal or cultural reasons. A sort of reworking and restitution of all that kinf of aspects is part of his work, whether it is an architectural artefact, a trivial object, a shop window, the graphics of a commercial product and so on; the synthesis is programmed according to a certain logic .